Lecco, 14 gennaio. L’associazione OIKOS Lecco presenta una rassegna cinematografica dedicata al mondo della disabilità. I film, infatti, si dimostrano sempre un ottimo strumento per  riflettere e sensibilizzare la comunità.

L’associazione OIKOS svolge sul territorio provinciale attività di assistenza, supporto e organizzazione della vita domiciliare degli assistiti con disabilità per favorirne la massima autonomia. OIKOS inoltre organizza a promuove la formazione volontari e iniziative socio-culturali: proprio come il cineforum.

Le proiezioni si terranno alle ore 20.45 nella sala della comunità del cineteatro dell’oratorio di Belledo – in Via Fiocchi 68 – con ingresso libero, i seguenti giorni:

venerdì 25 gennaio ore 20.45 – “Wonder”:
Trama: Auggie Pullman è un bambino di 10 anni con una malformazione craniofacciale che gli impedisce una vita normale. Ha subito circa 27 interventi chirurgici e, un po’ per questo e un po’ per paura della reazione degli altri bambini, non è mai andato a scuola in vita sua. Quando deve entrare in prima media i genitori decidono che è giunto il momento per lui di andare a scuola insieme agli altri bambini.

Il giorno di Halloween Auggie sente gli spregevoli commenti dei compagni.

 

venerdì 8 febbraio 20.45 “La teoria del tutto”:
Nel 1963 il giovane Stephen Hawking è un cosmologo dell’Università di Cambridge che sta cercando di trovare un’equazione unificatrice per spiegare la nascita dell’universo e come esso sarebbe stato all’alba dei tempi. A una festa universitaria conosce la studentessa di lettere Jane Wilde: entrambi sono attratti l’uno dall’altro, e ben presto Stephen invita Jane al ballo di primavera dove i due si scambiano il loro primo bacio sotto le stelle.

La loro storia d’amore viene ostacolata però dalla comparsa della malattia degenerativa di Stephen, l’atrofia muscolare progressiva. Anche gli studi di Hawking vengono compromessi a causa delle difficoltà quotidiane a cui è sottoposto: camminare, scrivere e infine parlare diventano ostacoli per il giovane cosmologo. Un iniziale rifiuto della malattia viene in seguito superato dalla determinazione di Jane di rimanere al fianco di Stephen, amandolo e facendosi carico della sua salute.

Dopo il matrimonio, inizia la loro convivenza. Stephen peggiora di giorno in giorno, e ben presto sarà costretto a spostarsi sulla sedia a rotelle.

 

venerdì 22 febbraio 20.45 “Tutti in piedi”:
Film francese che racconto di un egoista e misogino, Jocelyn, un uomo d’affari di successo, cade sotto l’incantesimo di una vicina di sua madre, Julie. Come risultato di un fraintendimento, è costretto a usare una sedia a rotelle e ad atteggiarsi a una persona disabile per sedurla. La grande preoccupazione è quando introduce la sorella Florence … lei stessa è paraplegica.