Lecco, 10 gennaio. Novità confortanti per il basket Olginate: la corte sportiva d’appello ha parzialmente accolto il reclamo presentato dalla società dopo le pesanti sanzioni a seguito del match giocato contro il Reggio Emilia (leggi l’articolo).

Ecco quanto si legge nella comunicazione ufficiale:

La Corte Sportiva d’Appello,

nella seduta odierna, in parziale accoglimento del reclamo, revoca il provvedimento di ammonizione inflitto all’aiuto allenatore Vitelli Piergiorgio, al preparatore fisico Castagna Angelo e agli atleti Masocco Jacopo, Marinò Matteo, Carella Mirko, Stolic Mladen, Simone Butta e Danilo Errera, tutti della soc. Nuova Pall. Olginate;
annulla il provvedimento di squalifica inflitto all’atleta della Nuova Pall. Olginate Federico De Bettin;
riduce il provvedimento di squalifica dell’atleta Edoardo Caversazio della soc. Nuova Pall. Olginate a 3 gare (di cui una già scontata) (art.33, 3-2b R.G.);
conferma il provvedimento di ammonizione inflitto all’atleta Marco Tagliabue della Nuova Pall. Olginate;
trasmette gli atti per eventuali provvedimenti di competenza relativamente al comportamento tenuto dall’atleta Tommaso Gatto della BNR Reggio Emilia alla Procura Federale;
trasmette gli atti al C.I.A. per quanto di competenza“.

Alla luce del piacevole sviluppo, la società NPO commenta: “Siamo lieti di aver confermato e documentato con i fatti la nostra lealtà’ sportiva che era stata messa in discussione ingiustamente”.

Visto il parziale accoglimento del reclamo,  il giocatore Federico De Bettin potrà essere regolarmente in campo nella prossima partita contro Padova