News

A LECCO UN FIUME COLORATO IN MARCIA PER LA PACE

Lecco, 13 gennaio. Buona partecipazione, ieri, sabato 12 gennaio, alla Marcia della pace, promossa a Lecco dal decanato in collaborazione con gruppi, associazioni e movimenti. I partecipanti si sono ritrovati nel primo pomeriggio sul sagrato della basilica di san Nicolò, per poi raggiungere il cortile del palazzo municipale, e toccare altri tre punti della città – la torre viscontea, il chiostro della canonica e l’oratorio San Luigi – per riflettere su alcuni spunti desunti dal messaggio che papa Francesco ha stilato in occasione della Giornata mondiale della pace 2019, modulato sul tema “La buona politica è al servizio della pace”.

La manifestazione è stata preceduta dall’esibizione di ArcaVoice, il gruppo musicale costituito da giovani migranti. In seguito è intervenuto il prevosto di Lecco, monsignor Davide Milani. Gli organizzatori hanno quindi voluto provocare i partecipanti alla marcia della pace: infatti le parole del papa, rischiano di essere considerate solamente “belle parole”. La buona politica, dalla quale sgorga la pace, sembra essere una utopia. Per questo motivo è stato chiesto alla redazione di LeccoFm – che ha seguito in diretta questo importante appuntamento – di redigere e di leggere un notiziario con buone news, con news in grado di far emergere come la collaborazione tra i cittadini e le pubbliche amministrazioni possa favorire la costruzione di una  positività, la tutela del creato, la difesa delle persone più deboli, la valorizzazione del patrimonio comune. Sul sagrato della basilica sono poi risuonate “buone notizie” riguardanti le politiche europee, grazie all’intervento di Gianni Borsa, giornalista dell’agenzia di stampa Sir (Servizio informazione religiosa).

Barbara Garavaglia (a destra) e Martina Bricalli di LeccoFm

Il corteo dei partecipanti alla Marcia della pace si è poi spostato nel cortile del municipio dove si sono succeduti gli interventi del sindaco di Lecco, Virginio Brivio, del presidente dell’Amministrazione provinciale, Claudio Usuelli, del vicesindaco di Lecco, Francesca Bonacina e del consigliere Paola Perossi. Gli interventi hanno messo al centro la consapevolezza della necessità di una stretta collaborazione tra le forze sociali, improntata al rispetto reciproco e alla ricerca del bene comune.

Adulti, giovani, famiglie hanno poi fatto tappa alla torre viscontea, dove è allestita la mostra “Santi della porta accanto. Giovani testimoni della fede”. I soci di Azione cattolica hanno illustrato alcune figure di giovani legati all’impegno sociale.

Il chiostro della canonica ha ospitato invece alcune opere dell’artista Raouf Gharbia, dedicate alla necessità del dialogo e dell’apertura mentale per rendere possibile la costruzione di sentieri di pace. All’oratorio San Luigi, invece, spazio ai diritti dell’uomo.

La marcia si è conclusa con un breve intervento di Gianni Borsa e con i saluti del vicario episcopale, monsignor Maurizio Rolla.

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi