Attualità

FATTURAZIONE ELETTRONICA

FATTURAZIONE ELETTRONICA. COMMERCIALISTI: “SERVE COLLABORAZIONE CON AGENZIA DELLE ENTRATE”

Lecco, 8 gennaio. Con il nuovo anno, arrivano già le prime contestazioni alla fatturazione elettronica. L’Ordine dei dottori Commercialisti e degli esperti Contabili di Lecco dice la sua tramite le parole del presidente, Antonio Rocca.

“Così come impostata, soprattutto nei tempi, è una riforma azzardata e rischiosa, ma i Commercialisti sono pronti ad affrontare le grandi difficoltà legate all’entrata in vigore del regime di fatturazione elettronica. Le prossime saranno settimane complesse per tutti, imprese e professionisti, per questo è necessaria la massima collaborazione con l’Agenzia delle Entrate”.

L’intervento è chiaro su questa problematica che dal primo gennaio riguarda migliaia di professionisti e imprese, dall’industria all’artigianato e che, secondo i commercialisti, rischia di creare difficoltà pesanti, per prime alle realtà meno strutturate da un punto di vista contabile.

L’Ordine denuncia la loro richiesta, fin dall’inizio, di un’applicazione graduale della riforma che evidentemente non è stata rispettata. Solo le imprese più strutturate, che rappresentano una modesta percentuale del nostro sistema produttivo, sono pronte ad affrontare questa importante novità; buona parte sono, invece, impreparate e chiedono supporto.

Antonio Rocca garantisce all’Agenzia delle Entrate la massima collaborazione, al tempo stesso chiede “rispetto e comprensione per i contribuenti e per nostri colleghi in una situazione che è di grande disagio per tutti, compreso ovviamente il personale degli uffici della stessa Agenzia che ha tutta la nostra comprensione”.

È prevedibile, secondo Rocca, che nelle prossime settimane la situazione si complichi, con le aziende che riprenderanno la piena operatività e con il sito dell’Agenzia delle Entrate che, come a volte accaduto già in questi giorni, potrà non funzionare efficacemente.
“Siamo di fronte a un cambiamento epocale che viene introdotto troppo bruscamente – sottolinea ancora il presidente – dal Ministero delle Finanze ci aspettavamo un impegno e una collaborazione maggiore per poter testare meglio le procedure, diffondere tempestivamente la comunicazione e offrire a tutti le informazioni necessarie”.

I commercialisti lecchesi sono comunque preparati per questa che in molti definiscono come una vera e propria rivoluzione fiscale e sono pronti ad assistere chi fatica nell’adeguarsi al nuovo regime, a partire dalle imprese più piccole.

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi