Lecco Basket Women – Basket Femminile Milano Azzurra 56-42 (19-19, 30-23, 42-34)
Lecco Basket Women: Buizza 15, Dell’Oro 2, Magni 2, Paglia 2, Ricci 12, , Sanchez, Butti 4, Frisco 6, Nava 5, Pozzi 5, Giulia Rusconi 3, Scumace. All.: Berri.
Basket Femminile Milano Azzurra: Vestil 5, Libbra 2, Caroni, Lazar 2, Meda 8, Forino 4, Bertolucci 16, Bonetti 5, Mannucci. All.: Sacco.
Arbitro: Consonni di Lecco.
Lecco: Torna al successo la Lecco Basket Women e lo ottiene in maniera convincente contro le giovani milanesi del Basket Femminile Azzurra di Milano. Gara sofferta per il quintetto di Berri che conduce dal primo all’ultimo minuto ma non riesce a scrollarsi di dosso le avversarie. Nel primo periodo dopo il 16-10, Lecco non riesce a contenere l’impeto di Bertolucci unico terminale per le milanesi e si chiude il parziale sul 19-19. Le blucelesti riescono a mantenere un discreto vantaggio nel secondo periodo, ma manca il guizzo decisivo per tentare la fuga e si va al riposo sul 30-23. Milano lotta su ogni pallone e rimane in partita anche nel terzo quarto contro la zona lecchese. Il vantaggio rimane sotto la doppia cifra, poi nell’ultimo periodo con le lecchesi un po’ in affanno sul 46-42 del 35′, arrivano le triple di Giulia Rusconi e Ricci che spaccano in due la partita e consegnano la vittoria alla squadra di casa, che riprende il suo percorso verso la vetta della classifica. Soddisfazione nelle parole del presidente Paolo Benzoni: “È una vittoria che ci dà morale dopo il passo falso di Binzago. Gara sofferta contro avversarie giovani che correvano molto. Non è stato per niente semplice, perché non riuscivamo a scrollarcele di dosso. Alla fine l’esperienza delle nostre giocatrici ha avuto la meglio”. Quali sono le indicazioni positive che si traggono da questa partita: “Mi sono piaciuti l’impegno messo in campo dalle ragazze e il risultato finale”.

Ricordiamo che sulla pagina Facebook di LeccoFM è disponibile la partita integrale e a breve saranno pubblicate le interviste a Coach Berri e alle giocatrici.

  Nella foto:Sara Buizza