Attualità

Strada_Statale_36_-_uscita_Lecco

QUANTO (POCO) È SICURA LA STATALE 36?

Lecco, 29 novembre. È stata depositata in consiglio regionale l’interrogazione a risposta immediata sugli ‘Interventi di miglioramento della sicurezza lungo la Ss36′ al consiglio  regionale dal Pd. La questione, che verrà affrontata e discussa nella prossima seduta d’Aula, interroga la Giunta regionale per sapere se sono stati concordati con Anas una serie di interventi sia di ammodernamento e riqualificazione strutturale, sia urgenti e puntuali finalizzati a risolvere le situazioni più critiche dal punto di vista della sicurezza stradale e, in caso positivo, quali risorse siano disponibili e se intenda promuovere un incontro con tutti i soggetti interessati per delineare degli interventi necessari e ormai improcrastinabili lungo la Ss 36.

Nella richiesta di spiegazioni si parte dal presupposto che il programma regionale della mobilità e dei trasporti preveda importanti interventi per lo sviluppo delle infrastrutture e dei servizi di trasporto di interesse per le province di Lecco e di Monza, mirati a incrementare l’accessibilità e la competitività del territorio.

Nel contempo, però, non si può restare indifferente e immobili rispetto ai dati pubblicati di recente dalla mappa dell’Aci sugli incidenti stradali con riferimento al 2017, secondo i quali, tra le strade extraurbane più pericolose d’Italia, figura al primo posto la Ss 36 Valassina del Lago di Como e dello Spluga, con 7,6 incidenti per chilometro. In particolare, 311 incidenti si sono registrati nel 2017 sui 141 chilometri dell’arteria. E secondo Anas la 36 è una delle strade più trafficate, con punte di 78mila transiti al giorno.

In tutto questo, conclude Raffaele Straniero del PD “risulta critica anche la situazione di stabilità e di sicurezza dei cavalcavia e il drammatico crollo del ponte di Annone nell’ottobre del 2016 è stato emblematico. Ma questo collegamento stradale rappresenta anche l’unica via di accesso alla Valtellina e la principale via di accesso al sistema turistico del Lago di Como. Non facciamoci trovare impreparati e ancora in queste condizioni in vista delle Olimpiadi 2026″.

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi