Attualità

slalom alle piramidi

SLALOM ALLE PIRAMIDI: IN VALTELLINA SI CORRE A FAVORE DELLA SLA

Lecco, 23 novembre. La Sla – Sclerosi Laterale Amiotrofica è una malattia ancora poco conosciuta, con fondi per la ricerca piuttosto scarsi. Si tratta di una grave malattia neuro-degenerativa progressiva, che colpisce i motoneuroni, cioè le cellule nervose cerebrali e del midollo spinale che permettono i movimenti della muscolatura volontaria.
A sostegno delle persone affette da Sla è nata AISLA – Associazione Italiana Sindrome Laterale Amiotrofica, una Onlus che, dal 1983, si occupa dell’assistenza e della tutela dei diritti non solamente dei malati, ma anche delle loro famiglie.

A Postalesio, in Valtellina, a favore della ricerca, torna la manifestazione “Slalom alle Piramidi”, giunta alla quarta edizione e organizzata dalla Polisportiva CSI di Postalesio. SLAlom è nata dall’idea di coniugare sport, solidarietà e promozione del territorio. La manifestazione vuole sottolineare l’importanza del partecipare e del coinvolgere una comunità che, in questo modo, possa essere sensibilizzata e resa consapevole di una malattia rara e difficile. Il contributo dei partecipanti andrà a sostegno di AISLA, sia per la ricerca che per l’aiuto concreto ai malati e alle loro famiglie.

L’evento, che si terrà nella mattinata di domenica 25 novembre, è pensato sia in versione camminata di 4 km, sia in corsa di 8 km, così da permettere la partecipazione di tutti: dagli adulti ai bambini, dagli agonisti agli amatoriali.
Entrambi i percorsi si sviluppano tra i comuni di Postalesio e Castione Andevenno, principalmente su sentieri quasi abbandonati e ora recuperati, che attraversano antichi nuclei ormai disabitati e quasi dimenticati, ma che conservano i segni di una vita passata non molto lontana, e la Riserva naturale delle Piramidi di Postalesio.

«Siamo felici di aver recuperato tanti altri pezzi di sentiero, quest’anno. Impieghiamo circa un mese per ripulire i sentieri abbandonati e lo facciamo nei ritagli di tempo. Siamo in pochi, ci vorrebbe molta mano d’opera, per di più, i sentieri non vengono usati da anni. Fortunatamente ci sono molti volontari, ogni anno, e tutto il paese dà il proprio contributo in altri modi, perfino il prete sposta la messa, in occasione della corsa!», racconta Cristina Del Molino, ideatrice, insieme al marito, della corsa.

Lo scopo principale di SLAlom alle Piramidi è certamente quello di raccogliere fondi per AISLA, ma oltre a ciò, l’organizzazione sottolinea anche l’intento di promozione del territorio a livello culturale e turistico. Infatti, il gran numero di atleti che giungono in Valtellina possono offrire una possibilità di crescita dell’impianto turistico. Inoltre, tramite la corsa, si vuole promuovere la manutenzione di un territorio che altrimenti verrebbe dimenticato.

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi