News

basket lecco e olginatese

WEEKEND SPORT: BASKET

Lecco, 19 novembreBasket Femminile Costa Serie C

Partono subito fortissimo le ospiti, con Frusca, un vero e proprio lusso per la Serie C, e Pavanello che trainano la Fortitudo Brescia nel primo parziale, chiuso in vantaggio di sette punti, 12-19. Le panterine rimangono “vive” grazie alla solidità di Valli, mentre Toffali comincia ad essere un rebus ad inizio secondo quarto per le bresciane. E, infatti, la Limonta Sport Costa Masnaga, grazie ai canestri di Pollini dalla lunga, la solidità difensiva di Ukaekbu e le incursioni di Matilde Villa, firma un super parziale da 30-8, che consente di arrivare all’intervallo lungo ribaltando la situazione, addirittura avanti di 15, 42-27. Nel terzo quarto le panterine hanno un calo di concentrazione e più di una volta Frusca e Pavanello hanno provato a far rientrare Brescia, che si è minacciosamente riavvicinata intorno alla doppia cifra di svantaggio. Le ragazze di Basket Costa, da poco trionfatrici nella Champions Cup U16 per Club, hanno però subito risposto presente, alzando i livelli di concentrazione e attenzione e mantenendo il vantaggio fino alla fine. Importante il +12 finale, 72-60, che rappresenta un buon bottino di margine da difendere nel match di ritorno.

Le interviste: Ecco le dichiarazioni al termine del match di coach De Milo. “Abbiamo incontrato una squadra di grande qualità, con tanta esperienza e infatti hanno punito spesso i peccati di gioventù delle nostre panterine. Nel secondo tempo dovevamo chiudere il match prima e stavamo ricascando di nuovo in qualche ingenuità di troppo: poi, siamo state brave a conservare il vantaggio fino alla fine. Portiamo comunque a casa due punti molto importanti, contro una squadra di vertice: in chiave scontri diretti questo vantaggio è senz’altro buono. Quello che più ci premeva era riprendere il filo del discorso dopo l’avventura in Ungheria, recuperare serenità in campo e prepararci al meglio per la sfida di sabato prossimo. Sabato 24 alle 18:15 contro Melzo affronteremo una squadra che non ha ancora perso (capolista imbattuta insieme a Sant’Ambrogio): sarà sicuramente una gran partita e il match contro Brescia ci ha dato un insegnamento importante anche in termini di approccio al match e di motivazioni”.

Tabellino:

Limonta Sport Costa Masnaga – Fortitudo Brescia 72-60 (12-19; 42-27; 59-48)

Limonta Sport Costa Masnaga: Pollini 8, Fontana, Allievi 13, Ukaekbu 3, Villa E., Villa M. 14, N’Guessan, Valli 10, Toffali 16, Matteri, De Caro, Guenzati 8.

Rimbalzi: Valli 10, Guenzati 8, Toffali 5
Assist: Valli 2

 

Basket junior Gimar U14 interrompe a Morbegno la striscia positiva.

Si interrompe a Morbegno la striscia positiva dei ragazzi di coach Semoventa: dopo tre vittorie consecutive arriva una sconfitta per 67-49.

Basket femminile A2 Costa

Si parte con la novità Frustaci in quintetto insieme a Baldelli, Rulli, Picotti e Vente. Marghera risponde con Toffolo, Vanin, Mandelli, Pastrello e Armari. L’inizio è equilibrato, con difese allegre e attacchi piuttosto ispirati (per le nostre pantere sopratutto Baldelli con 7 punti di fila), 7-9 al 3′. Un appoggio di Frustaci e un libero di Vente portano Basket Costa a +3: i ritmi sono piuttosto alti, ma nessuna delle due squadre prende il sopravvento. Mandelli impatta sul 13 pari al 5′, poi il break di Basket Costa: due canestri dalla distanza di Rulli, sommati ad un libero di Vente significano il massimo vantaggio sul 15-20. In realtà, sono solo le avvisaglie della prima fuga vera e propria della B&P Autoricambi Costa Masnaga, che vola sul 15-25 all’8′. Baldelli e Spinelli dalla lunga aumentano ancora il vantaggio e, insieme al canestro di Tibè, portano le pantere sul +13. Toffolo e Giordano riescono efficacemente a limitare il divario: al 10′ il tabellone recita 21-32, ma la sensazione è che le pantere abbiano raccolto molto meno di quanto seminato nel primo parziale. E, difatti, l’inizio del secondo quarto coincide con un piccolo blocco degli ingranaggi offensivi, con Marghera che ne approfitta, trascinata da una super Toffolo da 13 punti nei primi 15′, e ricuce fino al -4, 32-36 al 15′. Allora le pantere decidono di riprendere in mano il match e trovano un buon break da 7-0, tornando sopra la doppia cifra di vantaggio, spinte da Baldelli, Rulli e Discacciati. Due liberi di Pastrello non fermano l’inerzia favorevole alle ospiti, con le due triple di Discacciati e Spinelli che portano Basket Costa avanti di 15, 34-49, all’intervallo.
Il terzo parziale si apre con un sostanziale equilibrio: tra le padrone di casa segna sempre e solo Toffolo, che prova a suonare la carica con cinque punti di fila, ma Frustaci, Spinelli e Picotti ricacciano indietro Marghera, 39-55 al 24′. Vente con due liberi raggiunge la doppia cifra personale ed entra anche Allevi per dare un po’ di respiro a Baldelli. Momento di confusione in campo, ma le padrone di casa non ne approfittano e il distacco è ancora ampio, 46-60 al 28′. Due punti di Spinelli e due liberi di Biancat fissano il punteggio sul 48-62 al 30′. Il tandem Spinelli-Tibè funziona bene e porta in dote un mini-break di 4-0 che permette a Basket Costa di allungare ancora fino al +18, 49-67. Un altro break (da 9-0 stavolta) propiziato da Spinelli è quello giusto per mettere in ghiaccio il match: 49-76 al 35′ e la partita sembra più che chiusa. Toffolo segna altri quattro punti e prova a rendere meno pesante il passivo, ma Longoni e Vente la pensano diversamente: 55-80 al 38′. Gli ultimi giri di lancette servono a ben poco: finisce 57-80 e la B&P Autoricambi Costa Masnaga si rialza subito dopo la sconfitta interna contro Udine di sabato scorso.

Le interviste: ecco il commento a caldo di coach Pirola al termine del match. “La partita ha avuto un andamento altalenante, con cose buone ed errori dovuti ad assenza e poca verve. Il match ha svoltato quando abbiamo alzato intensità in difesa, senza regalare tiri aperti”.
Buona partita di Spinelli, 18 punti (7/9 al tiro) e 6 rimbalzi in 15′: cosa ne pensi? “Martina è una ragazza molto promettente. Deve rimanere con occhi e orecchie aperte, rubare segreti alle compagne più esperte e migliorare all’interno del gruppo. È in un ambiente ideale, se ne approfitta in modo “giusto” si troverà molto migliorata nel tempo”.
Siete tornate ad avere di nuovo un ottimo apporto in termini di punti dalla panchina (35 punti), quanto è stato importante? “Non abbiamo un quintetto, abbiamo un modo di aprire la rotazione. Poi a seconda di come va si prosegue, facendo affidamento su tutte. Questa può essere una risorsa o un problema. Sta a noi viverla nel primo modo”.
Un piccolo commento sulla scelta di far partire Frustaci in quintetto. “Sofia ha delle caratteristiche che pensavo potessero azzeccare con il quintetto di Marghera. Anche per lei vale il discorso di Spinelli e delle meno esperte della categoria: occhi e orecchie aperte, cuore che pompa e farsi trovare pronte quando vengono chiamate in causa”.

Tabellino

Giants Marghera – Basket Costa 57-80 (21-32; 34-49; 48-62)

Basket Costa: Frustaci 5, Rulli 9, Baldelli 16, Picotti 3, Vente 12, Discacciati 8, Allevi, Spinelli 18, Tibè 4, Longoni 5.
All. Pirola

Giants Marghera: Toffolo 23, De Marchi, Vettori, Righetti, Biancat Marchet 4, Giordano 5, Mandelli 10, Armari 2, Pastrello 11, Vanin 2.

Rimbalzi: Vente 8; Spinelli e Frustaci 6
Assist: Baldelli 4, Longoni 2
Palle recuperate: Discacciati 4

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi