Attualità

avsi point lecco

‘SOTTO LO STESSO CIELO’, LA SOLIDARIETÀ DA LECCO AL MONDO

Lecco, 15 novembre. Teresa Erba, quarto anno di liceo, l’estate scorsa ha trascorso venti giorni in un orfanotrofio del Kenya, tra bambini senza più genitori oppure abbandonati. “Noi ragazzi – ha raccontato nel corso della serata organizzata da Avsi Point Lecco – potevamo fare ben poco, nell’affrontare i loro enormi problemi. Ma potevamo stare insieme a loro, questo sì. Il modo più semplice per dimostrare quanto volessimo loro bene”. Con tanti, apparentemente piccoli, gesti. Piccoli gesti per ritrovarsi capaci di godere anche del loro bene, dell’affetto sorridente dei bambini africani. Cominciando da questa testimonianza, ieri sera a Palazzo Falck, Avsi Point Lecco ha lanciato anche nella nostra città la Campagna Tende 2018/2019, finalizzata a sostenere progetti di educazione, assistenza e sviluppo in Siria, Brasile, Venezuela, Kenya, Burundi ma pure Italia, l’Italia delle periferie di grandi città come Milano, Torino, Roma e Napoli. Lo slogan delle iniziative è “Sotto lo stesso cielo. Osiamo la solidarietà attraverso i confini”.
Avsi, nata nel 1972, è un’organizzazione non profit che realizza progetti di cooperazione allo sviluppo e aiuto umanitario in 31 Paesi del mondo grazie a un network di 35 enti e di oltre 700 partner.
All’Istituto tecnico Badoni, come ha raccontato la professoressa Novella Sestini, gli studenti si sono autotassati per anni consentendo ad una ragazzina ugandese – con uno straordinario gemellaggio scolastico – di sostenere il suo iter di studi fino al diploma di infermiera. Un gesto che ha via via coinvolto tutta la scuola ed è culminato nella “giornata delle torte”, con l’intero istituto mobilitato: studenti, docenti, addetti al bar e alla segreteria, anche lo stesso preside hanno ruotato attorno a un’iniziativa semplice che per qualche giorno ha invaso pure l’online del Badoni, programmato per coordinare non orari e presenze, ma preparazioni culinarie, prenotazioni e vendite di dolciumi. E ancora, sul palco di Palazzo Falck, gli allievi del liceo Leopardi hanno descritto il loro impegno per il sostegno a distanza: poco più di 300 euro l’anno per essere sotto lo stesso cielo di una bambina dell’asilo di Qaraqosh, nell’Iraq devastato dall’Isis.

Avsi Lecco.Stefania Bolis (six) e Lucia Casteklli (dx)Stefania Bolis, che ha coordinato l’incontro, ha ricordato gli altri progetti in Brasile, Burundi e Italia al centro della Campagna Tende 2018/2019. Segnalando come Avsi Point Lecco abbia già in cantiere il tradizionale appuntamento, a febbraio, della “Cena di Sant’Agata”, e intenda presentare in città una mostra dedicata alle Suore di Carità dell’Assunzione, presenti a Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli e Madrid dove costituiscono una realtà sociale che opera nell’ambito dell’assistenza domiciliare per famiglie in difficoltà: una presenza sostenuta quest’anno dalla Campagna Tende. Avsi Point si mette a disposizione di chiunque intenda promuovere e sostenere la Campagna, offrendo strumenti e proposte al “popolo” che accompagna la presenza di Avsi nel mondo.

Questi i progetti della Campagna Tende 2018/19:
Burundi e Kenya. “Work to stay. Il lavoro per vincere la povertà”: l’idea è quella di offrire alle famiglie più povere gli strumenti per migliorare la propria condizione partendo dal rafforzamento della capacità economica, e di scommettere sulle nuove generazioni di questi due Paesi dando la possibilità attraverso una formazione specifica di entrare nel mondo del lavoro.
Brasile. “Bem-vindo. Accoglienza dei migranti venezuelani”: nello Stato più settentrionale del Brasile arrivano 500 persone al giorno. Sono i migranti venezuelani che, per fuggire dalla grave crisi del loro Paese, attraversano la frontiera alla ricerca di un futuro migliore. Qui Avsi, insieme ad Unchr, gestisce tre strutture di accoglienza e assiste più di 1.500 persone. Ora si vuole fornire ad alcune decine di famiglie, dopo la prima accoglienza, un percorso di accompagnamento e integrazione in diverse città brasiliane attraverso ospitalità, corsi di lingua portoghese, servizi alla persona e iniziative con le imprese locali per offrire opportunità di lavoro.
Italia. “La casa allargata per condividere i bisogni”: le Suore di Carità dell’Assunzione presenti oggi a Torino, Milano, Trieste, Roma, Napoli e Madrid costituiscono una realtà sociale che opera nell’ambito dell’assistenza domiciliare: l’intervento in casa, la cura infermieristica, l’accoglienza diurna dei minori, l’impegno educativo nel rapporto con la scuola e con la famiglia, la collaborazione con gli enti locali e i servizi sociali. Entrare nelle case condividendo i bisogni più elementari dalla malattia al sostegno alla cura dei figli: questa è la missione delle Suore di Carità dell’Assunzione che Avsi vuole sostenere.

Siria. “Ospedali aperti. Secondo anno di solidarietà”: come risposta concreta alla domanda di aiuto del popolo siriano, è stato ideato nel 2016 ed è divenuto operativo nel 2017 il progetto “Ospedali Aperti”. L’obiettivo principale è quello di assicurare l’accesso gratuito alle cure mediche ai siriani poveri, attraverso il potenziamento di tre ospedali non profit: l’Ospedale Italiano e l’Ospedale Francese a Damasco, l’Ospedale St. Louis ad Aleppo.

Per informazioni su Avsi: www.avsi.org

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi