Arte e cultura

premio compasso volante

PREMIO COMPASSO VOLANTE SI CONCLUDE IN BELLEZZA

Lecco, 8 novembre. è giunta ieri alla conclusione un’avventura durata vent’anni dal titolo Premio Compasso Volante Ettore Zambelli. L’idea nasce nel 1999 da colui che dà il proprio nome al titolo, Giuseppe Turchini e Marco Imperadori, tre docenti dell’allora Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano, in collaborazione con diverse università europee e asiatiche.

Anno dopo anno le università aderenti si sono sfidate in un concorso unico nel suo genere fatto di viaggi, lavoro di squadra e ricerca che ha visto studenti e docenti lavorare insieme allo sviluppo di un tema di progetto individuato di volta in volta in una specifica area di intervento. Il lavoro in team, la proficua, amichevole e costante interazione tra docenti e studenti e i viaggi di studio presso i siti di progetto, che hanno favorito la conoscenza di culture diverse, sono stati il punto di forza di questa iniziativa e il segreto della sua longevità.

Anche il logo del Compasso Volante è ricco di significato: il disegno simboleggia l’unione tra arte e scienza. Infatti, si compone di un compasso con le braccia rivolte verso l’alto, che dietro di sé disegna l’ombra del lago di Como, a sottolineare il legame del premio con il territorio.

compasso volanteIn occasione della ventesima e ultima edizione, per celebrare in maniera speciale la conclusione di questo ricco percorso, i coordinatori del premio hanno deciso di organizzare una festa che si è tenuta ieri sera presso il campus del Polo di Lecco e alla quale sono stati invitati gli studenti, i docenti, il personale amministrativo, gli sponsor e i partner che hanno dato vita alle edizioni del concorso.

Marco Imperadori e Gabriele Masera, coordinatori scientifici del concorso presenti ieri sera, hanno espresso un sentito ringraziamento a Matteo Brasca “compassista” nel 2001 e 2004 che, una volta laureato, ha iniziato la sua brillante carriera professionale e accademica diventando, oltre che titolare di alcuni corsi presso il Polo, la vera anima gestionale e operativa del Premio Compasso Volante. Anno dopo anno con grande passione e impegno ha reso possibile tutte le iniziative connesse a ogni singola edizione del Premio.

WhatsApp chat

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi