Attualità

lungolago lecco

FORZA ITALIA SPINGE PER IL RINNOVO DEL LUNGOLAGO

Lecco, 7 novembre. “Assistiamo basiti all’ennesimo progetto per la città che si sta arenando”, questo il commento di Forza Italia, rappresentata in città da Pietro Galli, a proposito del progetto di rinnovo del lungolago. L’iniziativa coinvolge il comune di Lecco, l’Ordine degli architetti, l’Ordine degli ingegneri e Confcommercio Lecco e può essere un buon modo per la città per rinnovare la sua identità, ma sembra che l’idea si sia arenata aspettando di essere posticipata al 2021 o addirittura cambiata.

Da quanto si apprende, infatti, due dei quattro partner avrebbero idee diverse.
“Riteniamo che non abbia senso arroccarsi dietro ai “no comment”, perché solo dallo scambio di idee, anche contrapposte, può nascere qualcosa di buono. Ci sentiamo di dire, a prescindere dallo strumento tecnico, di fare presto, perchè Lecco non può perdere altro tempo, un progetto sfidante deve essere l’eredità che questa giunta può ancora lasciare a chi verrà dopo di lei”, continua Pietro Galli.

La conferenza sulla rigenerazione urbana tenutasi venerdì 29 ottobre, all’auditorium CCIAA, ha messo in luce, da parte dell’Ordine degli architetti di Lecco, la necessità di riqualificazione e utilizzo del nostro patrimonio in maniera consapevole e responsabile per i prossimi decenni.
L’architetto Kipar ha evidenziato la vision 2030/2050 incentrata sull’ambiente di alcune città europee, partendo dal progetto che ha ridisegnato e dato nuovo luce alla città di Bilbao. Il direttore del museo nazionale delle Marche Aufreiter, invece, ha spiegato come sta lavorando per rendere sempre più appetibile il suo territorio dal punto di vista turistico.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi