Arte e cultura

FORTE MONTECCHIO CELEBRA LA FINE DELLA GRANDE GUERRA

Lecco, 2 novembre. Sabato 3 e domenica 4 novembre, al Forte Montecchio Nord di Colico, si celebra il centenario della fine del primo conflitto mondiale. Termina così il ciclo di commemorazioni della Grande Guerra che ha caratterizzato l’ultimo quadriennio.
L’amministrazione comunale di Colico, infatti, in occasione del Centenario della fine della Prima guerra mondiale, ha organizzato, con il Museo della Guerra Bianca, le commemorazioni ufficiali presso Forte Montecchio Nord per il 4 novembre alle ore 10. In occasione della ricorrenza la celebrazione, alla presenza delle autorità civili, religiose e militari, si svolgerà sul tetto del forte dove sono posizionati i cannoni da 149, all’ombra della bandiera italiana. Alle ore 10 prenderà il via la cerimonia, con una sfilata dal piazzale d’armi fino al tetto, dove saranno posizionate 63 croci a ricordo del caduti colichesi. Interverrà il sindaco, Monica Gilardi, e sarà deposta una corona d’alloro in memoria dei caduti di tutte le nazioni.

La cerimonia sarà animata dalle musiche della Banda di Villatico, mentre l’associazione Artiglieri d’Italia – sezione Morbegno presenzierà con un picchetto di militari con la divisa storica della Grande Guerra.
Al termine della cerimonia a Forte Montecchio le autorità si sposteranno in centro paese per deporre una corona al monumento dei caduti. Con l’occasione, il Gruppo Radioamatori alpini trasmetterà anche un messaggio a tutto il mondo in ricordo del centenario.

Le celebrazioni saranno anticipate, nella serata di domani, all’auditorium, dove l’associazione musicale “Gaudenzio Dell’Oca”, con il patrocinio del comune di Colico, organizza il concerto “Guerra e Pace”, diretto dal maestro Armando Saldarini.
“In occasione del centenario – spiega il sindaco Gilardi – abbiamo deciso di commemorare i caduti in un luogo simbolo per il nostro paese come è Forte Montecchio che fu realizzato proprio per il Primo conflitto mondiale. In questa occasione, saranno ricordati i caduti colichesi grazie al lavoro di ricerca portato avanti da Adriano Curioni che ha voluto definire in questi anni la storia di ognuno di loro. Invito tutti a partecipare a questa commemorazione in occasione del centenario per rinnovare il ricordo di quei fatti tragici al fine di non ripetere gli errori del passato che così tanto dolore hanno provocato anche nel nostro paese”.

WhatsApp +39 3662141376

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi