Attualità

MONTAGNA E SENTIERI: FIRMATO IMPORTANTE PROTOCOLLO

LECCO, 29 ottobre. A Brivio è stata firmata negli scorsi giorni un’intesa tra il Club alpino italiano e la Federazione italiana escursionismo per la promozione e lo sviluppo di escursionismo e sentieri. La firma è stata posta dai presidenti Vincenzo Torti e Domenico Pandolfo. Il protocollo di collaborazione ha durata triennale e tra le altre cose prevede una attenzione al completamento del Catasto Nazionale dei Sentieri e dei tracciati europei “E-paths”.
L’escursionismo è una pratica di conoscenza e fruizione dolce e sostenibile del territorio, nel rispetto di paesaggio, ambiente, storia, cultura e tradizioni locali. Il turismo escursionistico e naturalistico, il ciclo-escursionismo e le attività di didattiche in natura devono poi conformarsi ai valori e agli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile sottoscritta all’Onu da 193 Paesi. Tra gli obiettivi si trovano la conservazione e la conoscenza della biodiversità e l’equa gestione delle risorse naturali e culturali. La collaborazione ha come oggetto le attività connesse all’escursionismo e alle reti di sentieri, il perseguimento dell’uniformità della segnaletica e lo scambio di informazioni, attività e iniziative inerenti alla sostenibilità ambientale. Entrando nel dettaglio, Cai e Fie collaboreranno per completare in Italia la rete dei sentieri europei “E-paths”, ideati dall’European Ramblers Association, e per completare e mantenere i tracciati che costituiscono il Catasto nazionale dei sentieri, della cui realizzazione il ministero dei Beni culturali e del Turismo ha incaricato il Club alpino a fine 2015.

Le due associazioni poi convengono sull’utilizzo degli standard Cai per la segnaletica dei sentieri (segnavia rosso-bianco-rosso), adottati ormai in molte regioni nelle rispettive normative, e sull’aggiunta di un segnavia europeo per l’identificazione dei sentieri internazionali a lunga percorrenza. Per quanto riguarda la promozione dell’escursionismo è prevista, a livello locale, l’organizzazione di incontri presso gli istituti scolastici di ogni ordine e grado, con lezioni in aula e successiva attività in ambiente. Cai e Fie intendono infine recuperare e valorizzare itinerari storico-culturali minori, per consentire una loro fruizione sicura e responsabile.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi