Attualità

Andrea Maltese aido

ANDREA MALTESE: DALLA TRAGEDIA NASCE SPERANZA

Lecco, 29 ottobre. “A nome dell’Associazione AIDO di Valmadrera vorrei raccontare pubblicamente ciò che è successo nell’ultimo mese, qualcosa di straordinario per la nostra associazione”. Esordisce così Monica Bonazzi, presidente dell’associazione Aido Valmadrera. “Il 30 settembre scorso Andrea Maltese, giovane di Valmadrera, è stato vittima di un incidente motociclistico a Malgrate. I genitori Ambrogina Crimella e Nicola Maltese, ancora prima della richiesta dei medici, si sono dimostrati subito favorevoli alla donazione degli organi del figlio (cornee e cute)”.

Da un dolore immenso per la perdita del giovane è nata una gara di solidarietà. La tragedia ha dato, infatti, il via una raccolta di donazioni a favore di Aido, da parte di amici, famigliari, conoscenti di Andrea. Tanti amici si sono mobilitati e si sono recati nella sede di Aido per iscriversi o richiedere informazioni.

Negli ultimi anni, sempre più persone sono sensibili riguardo la donazione degli organi, anche se l’informazione e la sensibilizzazione della popolazione verso questo tema rimane sempre la priorità dell’associazione. Molti, infatti, hanno ancora preconcetti o informazioni sbagliate sulla donazione degli organi. “La morte di Andrea ha permesso di salvare persone gravemente malate grazie alla sensibilità dei suoi genitori e alla loro conoscenza sulle finalità dell’Aido”, prosegue la presidente.

Il ricavato delle attività di Aido e di tutte le donazioni a favore dell’associazione sono interamente devolute alla ricerca, ai macchinari e all’attività di informazione, come ad esempio il Totem interattivo installato a livello provinciale nella hall dell’ospedale Manzoni di Lecco”.

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi