Arte e cultura

LECCO: UN TUFFO NELL’OTTOCENTO LOMBARDO

LECCO, 19 ottobre. È stata inaugurata nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 19 ottobre, la mostra “Ottocento lombardo”, allestita al Palazzo delle paure sino al 20 gennaio prossimo. Curata da Simona Bartolena, con il patrocinio del comune di Lecco e realizzata da Vidi, l’esposizione, come ha sottolineato il sindaco, Virginio Brivio, permetterà di vedere, con gli occhi dell’arte, questo frammento della nostra storia. L’Ottocento, infatti, è stato un periodo storico particolarmente importante per la Lombardia e anche per Lecco ha significato molto.

Quella inaugurata oggi è una mostra di livello che punta a diventare un’attrazione. “Ci piacerebbe – ha affermato il primo cittadino – che qualcuno venisse a Lecco per vedere mostre e non solamente per le bellezze naturali”. Anche l’assessore alla Cultura, Simona Piazza, ha espresso il medesimo auspicio.

Il percorso espositivo è stato organizzato per aree tematiche e analizza sia i movimenti artistici che le tendenze iconografiche, oltre che le personalità degli artisti. “È un percorso importante – ha spiegato la curatrice -. L’Ottocento non è un secolo superato, con poche relazioni con il presente. Le radici del Novecento sono lì. Dai quadri si evincono informazioni sulla società e si capiscono molte cose sull’Italia e sugli italiani. Quello che abbiamo proposto è un racconto ancor prima di una esibizione di capolavori”.

Provenienti sia da collezioni pubbliche che da privati, le opere che si possono ammirare a Palazzo delle paure spaziano dal Romanticismo alle soglie del Divisionismo. Importanti gli artisti in mostra. Si va da Francesco Hayez a Massimo d’Azeglio, a Gerolamo e Domenico Induno, a Tranquillo Cremona a Mosè Bianchi e Pompeo Mariani, fino a Giovanni Segantini e Gaetano Previati. Gli occhi del visitatore si potranno soffermare su delicati paesaggi e sensuali ritratti, oppure su opere che esaltano lo spirito risorgimentale o che si pongono con volontà di denuncia delle condizioni sociali di parte della popolazione.

Per tutta la durata della mostra saranno programmati laboratori e attività didattiche, visite guidate sia per adulti che per bambini. Inoltre è stato allestito un angolo allattamento per le mamme e saranno possibili percorsi per bambini e sarà possibile ritirare un kit didattico in omaggio.

L’esposizione “Ottocento lombardo” sarà visitabile dal martedì al venerdì dalle 9.30 alle 18, il sabato e la domenica dalle 10 alle 18.

WhatsApp chat

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi