Lecco, 15 ottobre. Lo scorso mercoledì 10 ottobre, la sala conferenze di ATS, sede di Lecco, ha accolto il convegno “Piano d’azione Depressione Perinatale del territorio dell’ATS Brianza”. Medici, infermieri, ostetriche, assistenti sanitarie e sociali, educatori professionali e psicologi hanno partecipato ai lavori condividendo le buone prassi così da implementare una maggior conoscenza del fenomeno.

Il programma ha previsto interessanti contenuti da parte dei numerosi relatori: il Piano d’Azione Depressione Perinatale nel territorio dell’ ATS della Brianza, il progetto ministeriale per la prevenzione ed il trattamento della depressione perinatale. Tra i temi, anche la declinazione del progetto fragilità materna nei punti nascita, il prendersi cura della maternità e genitorialità fragile con l’individuazione precoce e trattamento della depressione perinatale nei servizi del nostro territorio. Durante il convegno è stata inoltre proposta un’analisi sui profili d’utenza e modelli d’intervento nell’esperienza ambulatoriale della psichiatria di liaison e la diagnosi precoce e la gestione della Depressione Perinatale nella ASST.

Il procedimento di diagnosi e trattamento della depressione pre e post partum, prevede progetti di screening avviati nel 2017 che continueranno anche durante quest’anno.

Crediamo molto nel valore di questo tipo di formazione su argomenti così importanti – evidenzia il Direttore Sociosanitario dell’ATS dott. Oliviero Rinaldi – e la risposta è stata davvero significativa. Gli obiettivi della giornata: aumentare la conoscenza del fenomeno della depressione perinatale, condividere le buone prassi e garantire l’omogeneità dei percorsi e la continuità assistenziale delle presa in carico, sono stati pienamente soddisfatti”.