Arte e cultura

robert doisneau mostra

IN SEI MILA PER DOISNEAU

Lecco, 9 ottobre. Sono stati quasi 6 mila i visitatori che hanno preso parte alla mostra dedicata al fotografo francese Robert Doisneau, dal titolo “Pescatore di immagini”. L’esposizione a Palazzo delle Paure ha riunito 70 scatti dell’artista ed è rimasta aperta per tutto il periodo estivo, permettendo la visita anche da parte di turisti stranieri e da fuori regione.

La mostra è stata curata dall’Atelier Robert Doisneau – Francine Deroudille ed Annette Doisneau -, in collaborazione con Piero Pozzi, col patrocinio del Comune di Lecco, prodotta e realizzata da Di Chroma Photography e ViDi – Visit Different. Gli organizzatori hanno ricreato l’atmosfera parigina degli anni Trenta, in cui i visitatori hanno potuto perdersi grazie agli scatti di Doisneau.

Risultati positivi che dimostrano un trend di visitatori in crescita, segnale che il polo espositivo di Palazzo Paure, grazie a questo nuovo servizio di mostre, può diventare un punto di riferimento per arte e cultura non solo del nostro territorio – commenta l’assessore alla cultura del Comune di Lecco  Simona Piazza. La fotografia di Robert Doisneau ha saputo catturare il pubblico grazie alla sua capacità di immortalare la poesia e i sentimenti racchiusi nei momenti di quotidianità. L‘amministrazione comunale a fianco di ViDi continuerà il proprio impegno nella promozione di esposizioni volte a portare in città anche i turisti che seguono con interesse questo settore“.

Sono molto felice – afferma Fabio Sanvito, Managing director di ViDi – che il modello ViDi abbia dato questi risultati di pubblico e di critica anche a Lecco. Il nostro obiettivo è quello di valorizzare Palazzo delle Paure, museo e sede espositiva di grande prestigio nel cuore di Lecco, per farlo diventare fulcro dell’attività culturale dell’intera città. Per realizzare questo progetto, abbiamo selezionato una serie di esposizioni, dove è la qualità il vero filo rosso che lega tutte le proposte. Così è stato con la rassegna delle fotografie di Robert Doisneau e allo stesso modo lo sarà con quella dedicata alle istanze pittoriche dell’Ottocento lombardo“.

WhatsApp chat

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi