News

CALCIO, LECCO A VALANGA SUL BRA. OLGINATESE SCONFITTA A CISERANO

Lecco, 24 settembre. Il Lecco accoglie l’autunno come aveva lasciato l’estate: vincendo, e anche largamente. Al Rigamonti-Ceppi gli uomini di Gaburro si impongono per 4-0 contro il Bra, dominando in lungo e in largo il match. Dopo un inizio fisico e aggressivo degli ospiti, i blucelesti prendono le misure e sfiorano al 6′ il gol con Carboni che da dentro l’area piccola non finalizza la sponda di Capogna. Al 14’ ci pensa D’Anna ad aprire le danze con un rasoterra da fuori area che supera in diagonale il portiere piemontese. 1 a 0 e Lecco che rischia di passare ancora, poco dopo, con Draghetti, ma Bonofiglio è bravo a respingere in corner. Al 26’ Lisai colpisce il palo da punizione e sul cross successivo Brancato devia con la mano il colpo di testa di Capogna. Dal dischetto si presenta Segato che al 28’ firma il 2 a 0, che porta le squadre all’intervallo.

Gli uomini di Gaburro rientrano in campo premendo il piede sull’acceleratore: Moleri manca l’appuntamento con il gol dopo una manciata di secondi e Draghetti impegna Bonofiglio, mentre al 3’ della ripresa Carboni firma il 3 a 0. Da corner, Malgrati rimette in mezzo, un paio di rimpalli e il difensore romano è il più lesto a colpire. Gli ospiti provano a reagire, complice anche la minor intensità, ma l’unico a rendersi pericoloso è il subentrato De Souza, che fa sporcare i guanti a Guadagnin, ma senza mai impensierirlo. Nel finale c’è spazio per la gioia di Silvestro, che da posizione defilata rientra sul suo piede destro e scarica nell’angolino basso la quarta rete del match all’88’. Un gol alla Insigne, proprio come il suo idolo. È la rete che fa scoppiare per l’ennesima volta il boato del numeroso pubblico bluceleste (1099 spettatori di cui 559 abbonati ndr) che è già innamorato pazzo di questa squadra. Sognare è lecito, ma con prudenza, perché si è solo alla seconda giornata di campionato e il prossimo incontro è domenica 30 settembre sul campo del Casale.

 

Nel girone B l’Olginatese stecca completamente la prima trasferta dell’anno e viene travolta 4-0 dal Ciserano che avrebbe potuto anche arrotondare ulteriormente il punteggio se non fosse stato per il rigore parato da Radaelli.

Il primo tempo è un assolo dei bergamaschi che sfiorano la rete più volte senza che l’Olginatese riesca a trovare le contromisure. Tanto che mister Alessio Delpiano cambia ripetutamente l’assetto tattico e sostituisce Robi Sala già alla mezz’ora. Ma il gol arriva comunque. Bertazzoli salta secco Tarasco, Radaelli riesce a respingere la conclusione, ma sulla respinta è Ghisalberti a mettere in rete: 1-0. Passa un minuto, girata di prima di Ghisalberti, la difesa si fa sorprendere, Bertazzoli pare e conclude in rete: 2-0.

L’Olginatese si ripresenta in campo nuovamente cambiata nel modulo e negli uomini. Dentro Salvati per Tarasco e Capellupo per Greco. Cortesi al quarto d’ora ha sulla testa la palla per accorciare le distanze, ma il portiere di casa è bravo a respingere. E’ un fuoco di paglia. Allodi provoca un rigore che Radaelli para su Bertazzoli. Poi ancora Ghisalberti mette in rete di testa su angolo: 3-0. Infine, in contropiede arriva il poker di Torri.

 

 

 

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi