Attualità

palazzo bovara

IL COMUNE RIEMPIE GLI SCATOLONI: IL SÌ PER IL TRASLOCO

Lecco, 23 luglio. Il consiglio comunale, che si è tenuto nella giornata di ieri, ha sancito l’ufficiale trasloco del comune dall’attuale sede in piazza Diaz a via Marco D’Oggiono. L’immobile – ex Politecnico – è stato acquistato da Regione Lombardia e dato in concessione all’Amministrazione comunale che, dai rilievi preoccupanti del 2016, si è adoperata per assicurare una struttura più sicura ai propri collaboratori e ai cittadini che entrano in contatto con gli uffici pubblici.

In questo modo, si fa fronte al problema di risorse economiche limitate e si punta all’abbattimento degli sprechi e la riduzione del consumo di suolo.
Quella trovata è una soluzione concreta, sostenibile finanziariamente e progettualmente apre la strada per un nuovo scenario di rigenerazione urbana, riconversione, valorizzazione ed alienazione del patrimonio immobiliare pubblico: gli uffici operativi comunali verranno trasferiti interamente in via Marco d’Oggiono, ma la sede istituzionale e di rappresentanza resterà Palazzo Bovara, con il possibile abbattimento delle pareti che affacciano in piazza Sassi. Questo passaggio permetterà una razionalizzazione dell’accesso a Palazzo Bovara e alla stazione ferroviaria con una migliore fruibilità per i pendolari e una sistemazione della piazza con più spazio per gli utenti. La sede di via Sassi, a seguito di cambio di destinazione d’uso, potrà essere alienata.

A seguito dell’acquisto, si darà corso alle indagini preliminari sullo stato dell’immobile e la successiva progettazione interna sarà in capo al Dirigente Tecnico dell’Ente che potrà eventualmente essere coadiuvato da soggetti esterni da individuarsi. L’obiettivo che si prefigge il comune è quello di progettare la nuova sede degli uffici comunali con una distribuzione funzionale ed organizzativa che favorisca la qualità dell’ambiente di lavoro coinvolgendo ed interessando, in maniera attiva, i diversi settori anche durante gli stati di avanzamento dei lavori.

Per quanto riguarda le tempistiche, la progettazione preliminare e definitiva – compresa la condivisione dei nuovi spazi con le varie dirigenze comunali, nonché l’approvazione della soglia definitiva in Conferenza dei Servizi – potrà essere completata entro febbraio 2019. La redazione della progettazione esecutiva, la verifica ai fini della validazione, l’indizione della gara e la sottoscrizione del relativo contratto in forma pubblica ed amministrativa e quindi l’individuazione dell’esecutore delle opere potrebbero essere completate entro agosto 2019. La fine dei lavori, compreso il trasloco degli uffici nella nuova sede, è previsto entro giugno 2020.

 

Comments

Questo sito utilizza cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se desideri maggiori informazioni per i cookie di terze parti leggi l'informativa completa. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi